Menu Newsletter
 Iscriviti alla nostra newsletter!
email

Luca Ozzano
Tra La Mecca e Bruxelles
 
Politica e religione in Turchia

Isbn: 9788860744708
Collana: Link-Studi politologici

€ 15,00

La Turchia è oggi uno dei paesi più interessanti del panorama mondiale per quanto riguarda il rapporto tra religione e politica. Questo sia sul piano interno, con la realizzazione di un difficile equilibrio fra le istituzioni laiche e il partito islamico di governo, l’AKP; sia sul piano internazionale, dove il paese potrebbe rappresentare un modello per la democratizzazione del Medio Oriente, ed essere il primo paese a maggioranza islamica membro dell’UE. Caratteristiche che fanno del caso turco uno snodo essenziale per l’intera area del Mediterraneo e per le relazioni tra Occidente e Islam. Il testo propone un’attenta ricostruzione degli avvenimenti degli ultimi decenni, in particolare per quanto riguarda l’evoluzione del movimento islamista in Turchia e delle sue posizioni, fino alla creazione dell’AKP e alle politiche interne ed estere dell’attuale governo. Fatti che sono tuttavia interpretati in un’ottica più generale, cercando di mostrare come il caso turco si inserisca nelle categorie proposte dagli studiosi per il rapporto religione-politica nel mondo contemporaneo.
Informazioni sull'autore
Ricercatore e docente di scienza politica presso l’Università di Torino e coordinatore dello standing group “Politica e religione” della Società Italiana di Scienza Politica (SISP). Ha pubblicato Fondamentalismo e democrazia. La destra religiosa alla conquista della sfera pubblica in India, Israele e Turchia (Il Mulino, Bologna 2009) e curato (insieme a Valter Coralluzzo) Religioni tra pace e guerra. Il sacro nelle relazioni internazionali del XXI secolo (UTET, Torino 2012).

www.morlacchieditore.it 2014 | Tutti i diritti riservati
website: Attilio Scullari