Menu Newsletter
 Iscriviti alla nostra newsletter!
email

Dino Spadotto
I bambini che muovono i discorsi
 
Pratiche dialogiche nella scuola primaria

Isbn: 9788860745361
Pagine: 272
Anno di pubblicazione: 2013
Collana: Nuovi quaderni del CRLE

€ 18,00

Abracadabra: scioglilingua misterioso, formula magica. Ogni bambino che la pronuncia sente che a quel punto tutto è possibile: un’astronave o un drago, un amico alieno, una casa sotto il tavolo, la luna sul soffitto della camera. È il codice segreto e meraviglioso che sta alla base della sua creazione immaginifica e che gli apre la possibilità di ogni invenzione.Ma nessun bambino sa né immagina che abracadabra ricalca l’aramaico avrah ka dabra, “io creerò come parlo”. Non lo sa, ma sente che la parola crea l’idea, concretizza il concetto implicito, dà forma al discorso interiore. E allora, la congiunzione diventa ponte, perché l’una e l’altro congiungono due sponde, il pronome è il supplente o il sostituente, perché fa le veci di qualcun altro. Digiuno di categorie grammaticali, di partizioni astratte, il bambino riscopre la propria grammatica interiore e la crea. Abracadabra.Questo libro è fatto dai bambini; è fatto con i bambini e per i bambini. Ma anche per tutti quegli adulti che non si sono arresi al piacere della scoperta, alla magia dell’invenzione, alla condivisione come crescita e reciproco arricchimento. I bambini che muovono i discorsi. Abracadabra.
Informazioni sull'autore
Dino Spadotto è stato insegnante di scuola elementare per trent’anni. Laureato in pedagogia presso l’università di Trieste con una tesi sui criteri e sugli strumenti di osservazione in una classe scolastica, ha sempre coltivato interessi legati all’apprendimento nell’età evolutiva e alla scoperta della grammatica e del linguaggio da parte dei bambini. Ha condotto per anni laboratori nella scuola primaria (con excursus anche in quella dell’infanzia e nella media inferiore) incentrati sull’importanza di un dialogo che assuma forme di reciprocità, capace di orientare e sviluppare nei bambini l’attitudine alla riflessione e al senso critico. È stato membro del Giscel Veneto e collaboratore alla cura degli Atti di convegni nazionali. Ha pubblicato nel 1997 Dalla competenza d’uso ad una grammatica del parlato nella scuola elementare in Maxima debetur puero reverentia. Esperienze di interazione verbale in classe, La Nuova Italia, Firenze. È socio di Amica Sofia.

www.morlacchieditore.it 2014 | Tutti i diritti riservati
website: Attilio Scullari