Menu Newsletter
 Iscriviti alla nostra newsletter!
email

Giustino Farnedi
Maria, Mater nostra
 
Riflessioni teologiche, esperienze mistiche e culto

Isbn: 9788860745583
Collana: Frammenti di speranza

€ 20,00

«A fronte dello sterminato panorama bibliografico di impronta mariologica, questo volume assume significativo risalto per almeno due importanti ragioni: la prima di carattere squisitamente dottrinale in quanto finalizzata a indagare il ruolo assunto da Maria nella storia della salvezza e nella prassi liturgica della Chiesa; la seconda intesa a cogliere l’humus devozionale che intorno al mistero di Maria si sviluppa in un’area pregnante di spiritualità, quale è l’area umbro-perugina.Due ragioni che hanno sostanziali punti di convergenza anzi che si saldano intimamente al pari di ciò che avviene tra la lex credendi e la lex orandi: il tutto condotto con metodo storico e con l’utilizzazione di un’ampia messe documentaria di variegata tipologia e di diversa provenienza.[…]Dopo il buon esito del precedente volume dedicato a La Trinità tra fede e ragione, questa seconda silloge, […] ha inteso aprirsi al non meno impervio sentiero della ricerca mariologica condotta, come si è cercato di evidenziare, su una pluralità di registri: teologico, liturgico, storico-artistico, spirituale, iconografico, devozionale e via elencando.Ne è risultato un corpo organico, pur nella varietà delle sfaccettature, degli angoli visuali, delle tecniche di indagine. Emerge così un quadro di forte suggestione metodologica e di altrettanto sostenuti risvolti esperienziali che ripropongono il nesso strettissimo tra teologia e storia, tra proposte di fede e vissuto quotidiano.»(dalla Prefazione di Cosimo Damiano Fonseca)
Informazioni sull'autore
Giustino Farnedi è abate emerito del monastero di San Giacomo a Pontida. Attualmente è Conservatore del complesso abbaziale di San Pietro a Perugia e direttore dell’archivio storico. Dal 1982 è vicedirettore e amministratore del Centro Storico Benedettino italiano. Diplomato in Biblioteconomia, Paleografia, Archivistica e Diplomatica all’Archivio Segreto Vaticano (1965), ha ricoperto le seguenti cariche: Bibliotecario del Pontificio Ateneo Sant’Anselmo (1971-1986); Professore di Paleografia latina nell’Istituto Liturgico di Sant’Anselmo (1971-1989); Direttore di Studia Anselmiana(1971-1989); Fondatore e primo Direttore di Ecclesia Orans (1984-1989); Direttore della Libreria Editrice Vaticana (1985-1988). Tra le sue pubblicazioni: L’abbazia del Monte di Cesena nel Settecento (1991); Giovanni XXIII, Lettere familiari: 152 inediti dal 1911 al 1952 (1993); Pontida 1491-1991. Dalla liturgia cluniacense alla liturgia cassinese (1994); Guida ai Santuari d’Italia (1996); Guida alle Chiese di Roma (1999). Dal 2005 è in San Pietro di Perugia e ha pubblicato vari saggi e contributi sulla storia dell’abbazia: Le cronache dell’Archivio: un maestro, il Galassi (2005); L’abbazia di San Pietro: una Rocca? (2006); La Colonia agricola di San Pietro 1862-1892 (2007); La Croce di Rosano nel contesto della spiritualità e della liturgia benedettina (2008); Spiritualità e potere nella cultura benedettina (2008); Don Costanzo Tabarelli (2008); Le chiese dipendenti da San Pietro (2008);I priori di S. Costanzo, nel volume San Costanzo Vescovo e Martire. Storia, bibliografia, liturgia (2012). Frutto di queste ricerche è l’opera L’Abbazia di San Pietro in Perugia e gli studi storici, in coedizione del Centro Storico Benedettino Italiano e della Deputazione di Storia Patria per l’Umbria nel 2011.

www.morlacchieditore.it 2014 | Tutti i diritti riservati
website: Attilio Scullari