Menu Newsletter
 Iscriviti alla nostra newsletter!
email

Gaetano Mollo, Innocenza Ritacco
La comunicazione a scuola
 
Un’indagine nelle scuole elementari di Todi

Isbn: 9788887716825
Pagine: 106
Anno di pubblicazione: 2002
Collana: Pedagogia

€ 6,50

La scuola rappresenta quell'ambiente educativo in cui informazione e formazione – attraverso il ponte della cultura – possono incontrarsi. Per questo, una scuola è formativa ed orientativa quando si preoccupa di produrre comunicazione a tutti i livelli: tra insegnanti e allievi, tra passato e presente, tra singoli e gruppo, tra realtà scolastica e realtà extrascolastica. L’insegnare acquista, pertanto, un valore autenticamente formativo quando s’istituisce come comunicazione e si definisce come scambio. Affinché ciò sia possibile, è necessario che l’attività didattica risulti sempre iscritta all’interno di un clima interumano, costruito sul dialogo ed alimentato dalla volontà d’esprimersi e di comunicare. L’insegnamento acquista il suo valore culturale nel definirsi e costituirsi come comunicazione sollecitativa e significativa. Si tratta di riuscire a sollecitare ciò che può venir fuori dall’allievo stesso ed offrire l’opportunità di entrare in contatto con dimensioni significative per la propria vita e per interagire socialmente e moralmente, in maniera adeguata e corretta.


Informazioni sugli autori
Innocenza Ritacco, psicologa, collabora all'interno del corso di Psicologia Generale presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Perugia. Per i nostri tipi ha già pubblicato: Legami familiari e autonomia professionale: riflessioni su autobiografie, in P. Nicolini, B. Pojaghi (a cura di), Autonoma-mente: contributi sulla condizione giovanile e Narrazione e autobiografia: identità ritrovate, in P. Nicolini (a cura di), Il racconto autobiografico: riflessioni teoriche e commento di storie. Ha inoltre curato insieme ad A. Allegretti, N. Lopane e P. Nicolini Un ipertesto per la storia della psicologia.Gaetano Mollo è professore ordinario di «Pedagogia generale» presso il Dipartimento di Filosofia, scienze sociali, umane e della formazione dell’Università di Perugia. S’interessa dei problemi della formazione umana, dell’apprendimento morale e critico, dell’educazione ai valori e della comunicazione educativa, svolgendo anche conferenze e corsi di formazione e aggiornamento.

 

È autore di circa trecento pubblicazioni – fra libri, saggi e articoli -, tra i quali: Educare alla soggettività (1981), Al di là dell’angoscia (1986), A scuola di valori (1988), La via del senso (1996), Il senso della formazione (2004), Voglia di essere (1998), in collaborazione con Ambra Gentile e Alessandro Trasimeni. Ha pubblicato anche un a fiaba per adulti, Ramoso (1994), illustrata da Paolo Lisandrelli ( premio “Il viaggio infinito e “San Valentino d’oro”), gli immaginari racconti del suo cane, Padrone (2009), illustrato da Francesca Greco ( premio Pegasus 2010) e un romanzo storico, Il sindaco (2011).

È presidente del Comitato del Comune di Foligno per lo studio e la promozione del pensiero di Pietro Ubaldi, e ha pubblicato, in tale veste, molti articoli e il libro Pietro Ubaldi biosofo dell’evoluzione umana (2006). Conduce a Foligno, dal 2003, gli incontri dei “Giovedì di Pietro Ubaldi”, assieme a Luca Marzetti.

È direttore della collana “La rete”, dell’Editrice Morlacchi, per i cui tipi sono usciti La conquista della coscienza (2001), L’arte dell’insegnamento (2001), Linee di pedagogia generale (2005), Padrone (2009), La civiltà della cooperazione (2012) e ha curato i volumi Etica delle relazioni (2007) e Relazione e cura (2008).

 


www.morlacchieditore.it 2014 | Tutti i diritti riservati
website: Attilio Scullari