Menu Newsletter
 Iscriviti alla nostra newsletter!
email

Maria Luisa Pierotti Cianini
Fede e cultura
 
Mons. Luigi Piastrelli, la Fuci e l’Istituto Giancarlo Conestabile della Staffa a Perugia

Istituto Giancarlo Conestabile della Staffa e Luigi Piastrelli


Isbn: 9788860743923
Pagine: 102
Anno di pubblicazione: 2012
Collana: Frammenti di speranza

€ 10,00

Nel 1920 nacque a Perugia il circolo universitario della Fuci “Giuseppe Toniolo” ad opera di don Luigi Piastrelli, un giovane sacerdote reduce da esperienze moderniste, che da allora avrebbe dedicato gran parte del suo ministero all’animazione morale e intellettuale della vita universitaria cittadina, nell’intento anche di favorire il rinnovamento della cultura cattolica. Il gruppo di giovani che si raccolse intorno a lui visse un’esperienza caratterizzata da una grande attenzione alla dimensione umana della vita universitaria e dal costante confronto tra fede e cultura, alla luce del pensiero di autori quali Toniolo, Sturzo e Maritain. La vivacità dell’esperienza perugina valse al suo animatore la nomina ad assistente nazionale della Fuci. Dopo l’avvento del fascismo, il circolo perugino cercò di mantenere la sua autonomia e, in un quadro di crescente fascistizzazione dell’Università, giunse nel 1931 allo scontro aperto con esponenti locali del regime. L’attività del circolo proseguì nel dopoguerra e si esaurì nel 1968, quando i suoi aderenti scelsero di testimoniare nella più vasta realtà civile e ecclesiale l’ansia di rinnovamento che caratterizzava allora la gioventù.

Al momento della rinascita democratica alcuni ex fucini assunsero incarichi amministrativi e politici, sull’esempio di esponenti nazionali come Giorgio La Pira e Aldo Moro, altri si impegnarono nel Movimento dei Laureati Cattolici, altri ancora nel 1955 dettero vita insieme a don Piastrelli all’Istituto Giancarlo Conestabile della Staffa, che si affermò nel tempo come interprete di un laicato desideroso di vivere con pienezza il proprio ruolo nella Chiesa. Negli anni del Concilio Ecumenico Vaticano II l’Istituto fu veicolo nella realtà perugina del rinnovamento conciliare. Successivamente, attraverso una costante attività di convegni e conferenze, che prosegue ancora oggi, ha coltivato il dialogo tra la Chiesa e la società civile, favorendo il superamento di “storici steccati” e contribuendo ad aprire il mondo cattolico alle problematiche più vive della realtà contemporanea.


Informazioni sull'autore

Maria Luisa Cianini Pierotti ha svolto attività di ricerca presso il Dipartimento di Studi storico-artistici (già Istituto di Storia) della Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi di Perugia privilegiando tematiche di storia medievale e di storia della chiesa, oggetto di vari saggi e di una monografia.


www.morlacchieditore.it 2014 | Tutti i diritti riservati
website: Attilio Scullari