Menu Newsletter
 Iscriviti alla nostra newsletter!
email

AA. VV.
La sfuggente logica dell'anima
 
Il sogno in letteratura

Studi in memoria di Uta Treder

A cura di Hermann Dorowin, Rita Svandrlik, Leonardo Tofi


Isbn: 978886074649-8
Pagine: 496
Anno di pubblicazione: 2014
Collana: Goethe & Company - Germanistica e letterature comparate

€ 19,00

La sfuggente logica dell’anima si sottrae, secondo Robert Musil, ad ogni pretesa di univocità. Essa si manifesta nel sogno, dove le cose più contrastanti appaiono vicinissime, imparentate, nonché nelle intuizioni dell’arte e delle religioni. Il suo linguaggio è immaginifico, e voler estrarre dalle sue similitudini una “verità”, sarebbe come metterle a bollire in pentola per ottenerne un concentrato: ma gli spiriti e le energie più preziose fuggirebbero in una nuvola di vapore, lasciando indietro una massa solida e insipida. La vicinanza dell’arte, e in modo particolare della poesia con il sogno, la sua germinazione da esso, è un pensiero costante nella storia della nostra cultura, e non solo della nostra. L’interpretazione del fenomeno onirico è profondamente cambiata nel corso dei secoli, da Artemidoro di Daldi fino a Sigmund Freud, e tali interpretazioni hanno, a loro volta, influenzato gli stessi poeti, come si può evincere dal presente libro. Da Euripide e Ovidio, attraverso Shakespeare e i romantici (Jean Paul, Tieck, Novalis, Coleridge), fino ai moderni (Kafka, Walser, Pascoli, Mann, Hofmannsthal, per fare solo alcuni nomi) si dipana una ricca narrazione a più voci, in cui non mancano incursioni nella sfera delle arti figurative, della musica, del teatro e del cinema. Un’attenzione particolare è riservata alle scrittrici, da Hildegard von Bingen a Else Lasker-Schüler, da Ingeborg Bachmann a Marlen Haushofer, da Friederike Mayröcker a Uta Treder.

Trentasette studiose e studiosi di letteratura e delle arti hanno voluto onorare con i loro contributi la brillante germanista e scrittrice Uta Treder. Progettata come dono per la collega, maestra e amica, questa raccolta di saggi si è trasformata, dopo la sua inaspettata e precoce scomparsa, in un omaggio alla sua memoria.

Nel volume, saggi di Jörn Albrecht, Sara Barni, Giuseppe Bevilacqua, Lucia Borghese, Biancamaria Brumana, Rita Calabrese, Fabrizio Cambi, Rosanna Camerlingo, Anna Chiarloni, Patrizio Collini, Riccardo Concetti, Nicoletta Dacrema, Hermann Dorowin, Giovanni Falaschi, Maria Fancelli, Anna Fattori, Emilia Fiandra, Maria Carolina Foi, Helga Gallas, Antonella Gargano, Paola Gheri, Gian Luca Grassigli, Anne-Marie Lievens, Claudio Magris, Emmanuela Meiwes, Mariangela Miotti, Riccardo Morello, Ernestina Pellegrini, Lucia Perrone Capano, Jelena Reinhardt, Rita Svandrlik, Alessandro Tinterri, Leonardo Tofi, Claudia Vitale, Annalisa Volpone, Irmela von der Lühe, Marie-Luise Wandruszka.


www.morlacchieditore.it 2014 | Tutti i diritti riservati
website: Attilio Scullari