Menu Newsletter
 Iscriviti alla nostra newsletter!
email

Antonio De Simone
Il ponte sul grande abisso
 
Simmel e il divenire dell'essere

Isbn: 9788860747259
Pagine: 416
Anno di pubblicazione: 2015
Collana: Biblioteca di Cultura Morlacchi

€ 22,00

Nelle pagine di questo libro spiego e interpreto in modo complementare e comparativo con altre esperienze del lavoro filosofico contemporaneo le forme con cui prendono corpo nel pensiero e nell’opera di Georg Simmel le tematiche del divenire temporale e storico dell’essere e del divenire spaziale e urbano dell’essere. Entrambe ci restituiscono uno dei capitoli più originali che il filosofo e sociologo di Berlino, con gesto inaugurale per la modernità, ha consegnato non solo alla cultura contemporanea, ma anche alla riflessione concettuale sul divenire del vivente che abita l’evento e la spazialità nelle morfologie più originarie, avanzate e complesse dell’essere: il tempo, la vita, le forme, la storia, lo spazio, la città, la metropoli, le metamorfosi dell’individualità, così come nel loro insieme si appalesano nella condizione umana, e come sono vissute dall’occhio soggettivo che pervade la percezione e la rappresentazione della natura, del paesaggio, della bellezza e dell’arte. Simmel oggi, un siècle aprés, appare senz’altro un pensatore la cui eredità problematica orienta come gettare un “ponte sul grande abisso” per pensare criticamente l’ineluttabile esigenza dell’antropologia dell’essere umanizzato che traduce di volta in volta l’esperienza travagliata, materia del divenire, della vita nelle forme che caratterizzano con brusca e perturbante emergenza l’inquieto vincolo dell’umano nel suo continuo passaggio dal possibile al reale e viceversa. A partire dallo sguardo di Simmel sul divenire dell’essere si fa cogente nel nostro tempo la possibilità di rispondere, tra l’altro, anche al problema: all’“ombra” di chi si avvilupperà il nostro secolo filosofico? Nel frattempo, quella di Simmel prosegue nella contemporaneità.


Informazioni sull'autore

ANTONIO DE SIMONE, filosofo e saggista, è professore di Storia della filosofia e Filosofia della cultura all’Università di Urbino. Con un peculiare stile intellettuale si è occupato del pensiero filosofico, politico, etico-giuridico, ermeneutico, estetico e sociologico moderno e contemporaneo; ha analizzato, tra l’altro, il rapporto tra soggetto, conflitto e potere nelle metamorfosi della modernità a partire da Machiavelli; ha inoltre contribuito alla ricezione nazionale e internazionale dell’opera di Georg Simmel e di Jürgen Habermas. È autore di una quarantina di volumi; tra di essi, quelli che più ne hanno segnato la ricerca sono: Lukács e Simmel (1985);Tradizione e modernità (1993²); Dalla metafora alla storia (1995); Tra Gadamer e Kant (1996); Senso e razionalità (1999); Habermas (1999²); Georg Simmel (2002); Filosofia dell’arte (2002); L’Io ulteriore (2005²); Oltre il disincanto (2006); L’ineffabile chiasmo (2007); Intersoggettività e norma (2008); L’inquieto vincolo dell’umano (2010); Passaggio per Francoforte (2010); Conflitti indivisibili (con D. D’Alessandro, 2011); Dislocazioni del politico (2011²); Conflitto e socialità (2011); Il soggetto e la sovranità (2012); Dell’umano evento (et al., 2012); Alchimia del segno (2013); Machiavelli (2013); L’arte del conflitto (2014); L’Io reciproco (2016); Intervista a Machiavelli (con D. D’Alessandro, 2017²); Il ponte sul grande abisso (2017²); La via dell’anima (2017); Dismisure (2017). Ha inoltre curato le raccolte di saggi Leggere Simmel (2004); Identità, spazio e vita quotidiana (2005); La vita che c’è (2006, 2 voll.); Diritto, giustizia e logiche del dominio (2007); Paradigmi e fatti normativi (2008); Per Habermas (con L. Alfieri, 2009); Leggere Canetti (con L. Alfieri, 2011). Nel 2013-14, con l’Abilitazione Scientifica nazionale, ha ottenuto l’idoneità a professore ordinario di Storia della filosofia e di Filosofia politica. Ha ricevuto premi e riconoscimenti di prestigio per la sua attività scientifica. Collabora con riviste nazionali e internazionali. È direttore di collane editoriali. Coordina il Seminario permanente di filosofia e teoria politica, giuridica e sociale. È Direttore scientifico del “Festival di cultura, filosofia e politica Città del Vasto”.


www.morlacchieditore.it 2014 | Tutti i diritti riservati
website: Attilio Scullari