Menu Newsletter
 Iscriviti alla nostra newsletter!
email

Alessandro Cesareo
Titubabat enim ingenium
 
Le qualità di Coluccio Salutati scrittore

Isbn: 9788860747907
Pagine: 160
Anno di pubblicazione: 2016
Collana: Saggi di critica letteraria

€ 14,00

Il punto di partenza della riflessione qui delineata s’incentra, nella sua più genuina sostanza, attorno alla chiara fama acquisita da Coluccio Salutati come scrittore e da più parti attestata e confermata e posta alla base di una prestigiosa carriera di tipo politico-diplomatico, venutasi via via a caratterizzare e realizzare, ed in maniera per certi versi quasi inaspettata dall’autore stesso, nel corso degli anni, ovvero quanto risulta in base a più elementi evidentemente spalmati all’interno dell’Epistolario. Che, dunque, Coluccio godesse di una stima unanime e consolidata, tanto presso quanti lo avevano conosciuto in qualità di fervoroso e zelante umanista che nel suo ruolo di uomo delle istituzioni civili e pubbliche, non pare possa esservi dubbio, così come si può agevolmente comprendere dalle parole del Bruni, che definisce Coluccio, senza mezzi termini, parens, dalla cui morte, appunto, il Bruni si definisce orbatus, trattandosi, inoltre, di un talis parens.


Informazioni sull'autore
Alessandro Cesareo, nato a L’Aquila, appartiene all’équipe dei Coordinatori e Super-visori di tirocinio reclutati negli ultimi mesi dell’anno 2000, dopo regolare concorso indetto nell’ambito della Facoltà di Scienze della Formazione, con il delicato ed impegnativo compito di contribuire, insieme ad altri, abili docenti della Secondaria e grazie anche ad una professionalità ‘fatta sul campo’, alla formazione dei futuri colleghi che entreranno nei ruoli della scuola media inferiore e della secondaria superiore. Già titolare di Latino e Greco nei Licei per effetto di concorso ordinario, nonché docente di Greco Biblico presso l’ISSR di L’Aquila, Cesareo ha superato il concorso per il Lettorato in Lingua Italiana nei paesi di area ispanica, ma è anche autore di alcuni articoli sulla poesia e sul linguaggio d’amore in Properzio e in Virgilio, oltre che recensionista sulla rivista “Nova Historica” e collaboratore della rivista “Scholia didactica”, annessa alla rivista di filologia classica diretta da Riccardo Scarcia. Ricordiamo anche una sua opera di recentissima pubblicazione, Vertendo legimus, testo di avviamento alla comprensione ed alla traduzione della prosa latina, edito da Pagine e comprensivo dell’utilizzo dei linguaggi multimediali nello studio delle lingue classiche, oltre a un volumetto di didattica del latino ad uso dei docenti di liceo. Sono altresì in stampa, dello stesso, volumi di letteratura latina a struttura modulare ed un testo di avviamento alla traduzione della prosa greca, oltre ad un romanzo auto-biografico.

www.morlacchieditore.it 2014 | Tutti i diritti riservati
website: Attilio Scullari