Multimedia Morlacchi Varia
MULTIMEDIA
PINO JODICE DIRIGE GLI ALLIEVI DEL CONSERVATORIO DI MILANO AL TERMINE DELLA PRESENTAZIONE DEL SUO VOLUME "COMPOSIZIONE, ARRANGIAMENTO E ORCHESTRAZIONE JAZZ".
ECCO UN ASSAGGIO:

http://bit.ly/2rTRJDT

http://bit.ly/2slgEwG

PINO JODICE AL FIM 2017
Photogallery Morlacchi Varia
PHOTOGALLERY
Foto Galleria
Pescatori del Trasimeno: le immagini
...Pubblicato....
Pier Luigi Brunori
Un conto salato
 


Isbn: 9788860745873
Anno di pubblicazione: 2014
Collana: Voci del presente

€ 11,50

“Un conto salato” si svolge principalmente a Porta Sant’Angelo, il quartiere popolare per antonomasia della città di Perugia, verso la metà degli anni Ottanta del secolo scorso. Il protagonista è Antonio Nardi, un calzolaio ex-partigiano, ex-operaio della Perugina, che odia i tedeschi - ma ha il primogenito che si chiama Germano e la secondogenita che va a vivere a Berlino insieme a Gunther, il suo fidanzato.
Uomo dedito al lavoro, alle passioni per il calcio e per l’attività politica nel Partito comunista, Nardi è un personaggio apparentemente mite e forse anche integrato nella “belle époque” dell’Italia di quegli anni, che si sta significativamente trasformando. Ci sono state le elezioni che hanno visto una clamorosa avanzata di Craxi e dei socialisti anche nella sua città e ci sono stati improvvisi cambi di casacca, anche tra i suoi compagni di partito... e poi c’è la “vecchia questione” della promessa non mantenuta che sta lì a mordergli l’animo. Un giorno, dunque, il mite Antonio, decide di dare seguito ai suoi malumori: caricato “a sale” il suo fucile da cacciatore, spara sul didietro di un suo compagno di partito e del barbiere che ha il negozio di fronte al suo. Poi, quando intervengono le forze dell’ordine, si barrica nella bottega e minaccia di far saltare con l’esplosivo l’intero edificio. A questo annuncio, la sonnolenta Perugia si trasforma in una città attivissima e un via vai di gente si accalca attorno alla zona “rossa” dove c’è Nardi per assistere allo straordinario spettacolo…
Un libro epico e realistico, che, con uno stile in cui si uniscono comicità e lirismo, racconta attraverso l’ottica particolaristica della città di Perugia l’ingresso degli italiani negli anni Novanta… ma è anche un racconto generazionale, in cui genitori e figli maturano, nel sentimento del mondo e nell’agire sociale, una profonda rottura.
Informazioni sull'autore
Pier Luigi Brunori è alla sua seconda raccolta di racconti. Con questo libro vuole dimostrare che i Perugini esistono. Qualora non ci riuscisse, si dichiara disponibile a scriverne una terza per perorare la sua causa.
Ma quando lo incontrate non chiamatelo “scrittore locale”, altrimenti si arrabbia.

Eventi

Premi e
concorsi


Morlacchi Editore - P.zza Morlacchi 7/9 - 06123 PERUGIA
Tel. 075-9660291 / Fax. 075-5725297
E-mail. redazione@morlacchilibri.com
Copyright © 2016
Website: Attilio Scullari