Multimedia Morlacchi Varia
MULTIMEDIA
PINO JODICE DIRIGE GLI ALLIEVI DEL CONSERVATORIO DI MILANO AL TERMINE DELLA PRESENTAZIONE DEL SUO VOLUME "COMPOSIZIONE, ARRANGIAMENTO E ORCHESTRAZIONE JAZZ".
ECCO UN ASSAGGIO:

http://bit.ly/2rTRJDT

http://bit.ly/2slgEwG

PINO JODICE AL FIM 2017
Photogallery Morlacchi Varia
PHOTOGALLERY
Foto Galleria
Pescatori del Trasimeno: le immagini

...Pubblicato....
La Nuova Brigata Pretolana
via della Brigata Pretolana
 
canti di tradizione e di paese

Isbn: 9788860746863
Collana: Cantare l'Umbria

€ 9,00

La Nuova Brigata Pretolana nasce nel 2010, a Pretola. Nello stesso piccolo borgo sul Tevere ai piedi di Perugia, fine anni Cinquanta, alcuni operai e artigiani locali avevano dato vita alla Brigata Pretolana, gruppo di tutti uomini che interpretava canti di tradizione e di paese, in parte ideati dagli stessi o trascritti su melodie popolari già note. Suonavano per divertirsi e divertire, ma, al contempo, per raccontare storie, trasmettere emozioni e condividere memorie collettive legate al lavoro, alle feste, alla guerra, all’amore, alla vita di ogni giorno. Peculiare della Brigata era il fatto di non utilizzare strumenti musicali veri e propri (a parte una fisarmonica in talune occasioni ufficiali), ma soltanto la voce dei singoli e strumenti da percussione rudimentali come posate, bicchieri, vassoi, tavoli e simili. Dopo alcuni anni ebbero risonanza fuori regione ed entrarono di diritto a far parte, in qualche modo, di quella corrente musicale che dopo lo spettacolo Bella Ciao a Spoleto, nel 1964, scoprì, riscoprì ed affermò il valore anche sociale e politico dei canti popolari della cosiddetta tradizione orale. L’importanza di quel gruppo, proveniente da una cultura popolare genuina, valse allo stesso, anni fa, la dedica di una via nel piccolo ma vivacissimo borgo di Pretola: via della Brigata Pretolana, appunto. Il nuovo gruppo, nato verso la fine del primo decennio di questo secolo per ricordare quell’esperienza, è costituito da alcuni giovani o giovani adulti, tutti pretolani, figli, parenti o conoscenti degli elementi che costituirono la Brigata Pretolana, che, sull’onda di un successo ed un interesse inaspettati, hanno deciso di costituirsi come tale, per ripercorrere quelle storie di vita e trasmettere alle nuove generazioni la conoscenza di quei canti, espressione di usi, costumi e tradizioni di un’epoca passata, ma significativa e per certi versi fondamentale testimone di un percorso storico necessario per comprendere il presente, nel bene e nel male. La Nuova Brigata Pretolana racconta così con i propri canti tutto questo, attraverso stornelli, serenate, ballate, canzoni narrative e quant’altro. Scopo di questo nuovo gruppo è recuperare tutti quei canti che in quei decenni passati venivano cantati e riproporli senza perdere l’originario spirito, pur adattandoli alle musicalità odierne.
È questo uno dei progetti dell’Associazione “Ecomuseo del Fiume e della Torre”, nella realizzazione dell’Ecomuseo del Tevere, oggi realtà riconosciuta dalla Regione Umbria, finalizzati alla riscoperta, valorizzazione e promozione anche turistica dei nostri beni materiali e, soprattutto, immateriali. Questo progetto ha già portato alla pubblicazione di un libro La Brigata Pretolana. Quando cantavano quelli de Pret(o)la che, attraverso testimonianze raccolte dagli autori e consultando quotidiani e periodici dell’epoca, racconta quel percorso, quella storia, quella esperienza della Brigata Pretolana. A quel volume era allegato un CD che riproponeva, ripuliti e trascritti dal loro unico vinile pubblicato, alcuni di quei canti facenti parte del loro repertorio.
In questo CD la Nuova Brigata reinterpreta e ripropone alcuni di quei canti, inserendovene alcuni prima mai registrati, raccolti dalla memoria di alcuni informatori. Sono canti della tradizione dei borghi lungo il fiume Tevere che tanto ha raccontato e tanto ancora può raccontare, soprattutto perché ora è inserito in un percorso ecomuseale di ricerca e approfondimento storico e sociale. Le serenate, gli stornelli, le ballate, i canti presenti nell’album vogliono così raccontare le tradizioni tuttora in cammino per e nella riscoperta delle proprie radici e per far conoscere questo mondo musicale ai più giovani e far loro comprendere un pezzo di storia dei loro antenati. La Nuova Brigata Pretolana si pone pertanto “in continuità col vecchio gruppo, riprendendone il repertorio e i modi esecutivi, ma soprattutto lo spirito del divertirsi insieme facendo musica ed essendo elemento di aggregazione per tutta la comunità”.

Dall'Introduzione di Daniele Crotti

1. Buonasera miei Signori 0.58
2. Al suono di chitarra e mandolino 2.00
3. Il fazzolettino 3.33
4. O Dio del cielo 3.42
5. Colgo la rosa 2.32
6. Le ragazze pretolane 3.32
7. Terresina 2.30
8. Ed un giorno andando in Francia 3.51
9. Amore eterno baciami 3.06
10. Vieni dolce amore 1.45
11. Passeggiata al chiaro di luna 2.24
12. La massaia nell’aia 2.27
13. Bella ciao (Bonus track) 2.48
14. Il fazzolettino (Bonus track) 3.36


Informazioni sull'autore
LA NUOVA BRIGATA PRETOLANA

Claudio Alunno , voce e percussioni
Giorgio Alunno , voce e percussioni
Francesco Becchetti , voce e percussioni
Francesco Ciofetti , voce e percussioni
Ivan Manfroni , voce, chitarre e ukulele
Diego Mencaroni , voce e percussioni
Paolo Mencaroni , voce e percussioni
Marco Moretti , voce e percussioni

Eventi

Premi e
concorsi


Morlacchi Editore - P.zza Morlacchi 7/9 - 06123 PERUGIA
Tel. 075-9660291 / Fax. 075-5725297
E-mail. redazione@morlacchilibri.com
Copyright © 2016
Website: Attilio Scullari