Menu Newsletter
 Iscriviti alla nostra newsletter!
email


* Autorizzo il trattamento dei dati personali secondo le Privacy Policy

Alessandra Lorini
C'era una volta l'America
 
Saggi sul disincanto della Modernità

Isbn: 9788893920452
Pagine: 284
Anno di pubblicazione: 2018
Collana: Storia Risorgimentale e Contemporanea

€ 15,00

C’era una volta l’America richiama miti, figure, movimenti, eventi che hanno contribuito a definire l’idea di modernità dell’Occidente di cui gli Stati Uniti si sono autorappresentati come paese-guida portatore di libertà e superiorità morale. Ma oggi un’America distopica segnata da un presidente che rappresenta una minoranza prevalentemente bianca sembra negare i principi della democrazia moderna che gli Stati Uniti hanno fondato. Quindi, quell’America non esiste più? Non proprio. Infatti, proponendo uno sguardo lungo che attraversa tre secoli e l’oceano Atlantico, i saggi di questo volume raccontano che utopie e distopie si sono sempre intrecciate nella storia di quel paese e la narrazione egemone della sua espansione come dispiegamento della libertà e della democrazia ne contiene molte altre, spesso in conflitto tra loro. Narrazioni di donne e uomini, con identità molteplici, che si intersecano a movimenti e a conflitti sociali, razziali, politici che esprimono il disincanto della modernità otto-novecentesca e che evidenziano la distanza tra le promesse racchiuse nel documento della Dichiarazione d’Indipendenza del 1776, quali il diritto alla vita, alla libertà e alla ricerca della felicità e la realtà di una società contemporanea in preda alla rabbia, alla violenza, all’ignoranza arrogante della supremazia bianca. Eppure, nel corso della storia degli Stati Uniti proprio da questi scarti sono emersi conflitti salutari, dei veri anticorpi che rilanciano quelle promesse: forse è ciò che è accaduto nelle elezioni di midterm del 2018.
Informazioni sull'autore

Alessandra Lorini, già docente di Storia dell’America del Nord all’Università di Firenze, ha pubblicato numerosi saggi e alcune monografie tra cui: Rituals of Race. American Public Culture and the Search for Racial Democracy (Virginia University Press, 1999), L’impero della libertà e l’isola strategica. Gli Stati Uniti e Cuba tra Otto e Novecento (Liguori, 2008). Tra le sue pubblicazioni più recenti: cura dell’edizione italiana ed introduzione del volume di R. Collins Sulle orme di Padre Kino. Pellegrinaggi a cavallo di qua e di là del muro tra Messico e Arizona (Morlacchi, 2016) e i saggi Poesía y teatro político: la polémica del cometa en 1680-1681 en Ciudad de México (“Guaraguao”, Otoño 2017), The Pageant of Father Kino: From History to Public Memory and the Making of Usable Pasts (“Southern California Quarterly”, Winter 2017).


www.morlacchieditore.it 2014 | Tutti i diritti riservati
website: Attilio Scullari