Menu Newsletter
 Iscriviti alla nostra newsletter!
email


* Autorizzo il trattamento dei dati personali secondo le Privacy Policy

Antonio De Simone
Passaggio per Francoforte
 
Attraverso Habermas

Isbn: 9788860743749
Collana: Biblioteca di Cultura Morlacchi

€ 23,00

Dopo Intersoggettività e norma. La società postdeontica e i suoi critici (2008), opera nella quale sono ricostruite in modo sistematico, critico e comparativo la filosofia etico-politica e la teoria discorsiva socio-giuridica di Jürgen Habermas, Antonio De Simone in Passaggio per Francoforte schizza, con mirabile originalità interpretativa, l’immagine del pensatore tedesco quale grande “trasformatore” della teoria critica. Ripercorrendo una serie di stazioni di passaggio che hanno come snodo di confronto problematico alcune delle principali figure del pensiero occidentale moderno e contemporaneo (Kant, Dilthey, Weber, Freud, Peirce, Horkheimer, Foucault, Ricoeur, Honneth, Beck, Castells), con cui il filosofo “francofortese” ha dialogato e dalle quali nel contempo sono emerse fondamentali questioni critiche, lo studioso habermasiano ci offre una preziosa “lezione” rivolta a dimostrare in modo raisonnable perché attraverso il “pensiero costellativo” di Habermas si possa costruire una teoria politica e sociale della comunicazione, del riconoscimento e della democrazia da intendersi non soltanto come metacritica delle ambivalenze della ragione, della cultura e della dialettica della prossimità, ma anche come teoria critica dell’agire comunicativo e politico-giuridico all’altezza del nostro tempo morfologicamente caratterizzato, nei destini personali e nella sfera pubblica, dalle grandi metamorfosi normative della società globale e digitale che continuano a sfidare quotidianamente la condizione intersoggettiva umana au siècle d’aujourd’hui.
Informazioni sull'autore
ANTONIO DE SIMONE, filosofo e saggista, è professore di Storia della filosofia e Filosofia della cultura all’Università di Urbino. Con un peculiare stile intellettuale si è occupato del pensiero filosofico, politico, etico-giuridico, ermeneutico, estetico e sociologico moderno e contemporaneo; ha analizzato, tra l’altro, il rapporto tra soggetto, conflitto e potere nelle metamorfosi della modernità a partire da Machiavelli; ha inoltre contribuito alla ricezione nazionale e internazionale dell’opera di Georg Simmel e di Jürgen Habermas. È autore di oltre una quarantina di volumi; tra di essi, quelli che più ne hanno segnato la ricerca sono: Lukács e Simmel (1985); Tradizione e modernità (1993²); Dalla metafora alla storia (1995); Tra Gadamer e Kant (1996); Senso e razionalità (1999); Habermas (1999²); Georg Simmel (2002); Filosofia dell’arte (2002); L’Io ulteriore (et al., 20053); Oltre il disincanto (2006); L’ineffabile chiasmo (2007); Intersoggettività e norma (2008); L’inquieto vincolo dell’umano (2010); Passaggio per Francoforte (2010); Conflitti indivisibili (et al., 2011); Dislocazioni del politico (2011²); Conflitto e socialità (2011); Il soggetto e la sovranità (2012); Dell’umano evento (et al., 2012); Alchimia del segno (2013); Machiavelli (2013); L’arte del conflitto (2014); L’Io reciproco (2016); Intervista a Machiavelli (et al., 20173); Il ponte sul grande abisso (2017²); La via dell’anima (2017); Dismisure (2017); Il primo Habermas (2017). Ha inoltre curato le raccolte di saggi Leggere Simmel (2004); Identità, spazio e vita quotidiana (2005); La vita che c’è (et al., 2006, 2 voll.); Diritto, giustizia e logiche del dominio (2007); Paradigmi e fatti normativi (2008); Per Habermas (et al., 2009); Leggere Canetti (et al., 2011). Nel 2013-14, con l’Abilitazione Scientifica Nazionale, ha ottenuto l’idoneità a professore ordinario di Storia della filosofia e di Filosofia politica. Ha ricevuto premi e riconoscimenti di prestigio per la sua attività scientifica. Collabora con riviste nazionali e internazionali, di alcune delle quali è membro del Comitato Scientifico. È direttore di collane editoriali. Coordina il Seminario permanente di filosofia e teoria politica, giuridica e sociale.

www.morlacchieditore.it 2014 | Tutti i diritti riservati
website: Attilio Scullari