Menu Newsletter
 Iscriviti alla nostra newsletter!
email


* Autorizzo il trattamento dei dati personali secondo le Privacy Policy

Alessandro Cesareo
Volui garrire aliquid: il contributo di Gerolamo e di Didimo Cieco al dibattito pneumatologico della Chiesa delle origini
 


Isbn: 978886074636-8
Pagine: 184
Anno di pubblicazione: 2013
Collana: Saggi di critica letteraria

€ 15,00

Volui garrire aliquid de Spiritu Sancto , così come si può leggere in una pagina del trattato qui preso in considerazione, può essere un’utile disposizione mentale da parte di chi affronta, per ragioni di studio e di ricerca, una tematca così complessa e suggestiva quale si presenta quella relativa allo sforzo di approdare ad una definizione attendibile delle caratteristiche e della natura dello Spirito Santo, soprattutto in relazione alla particolarità del contesto venutosi a determinare, in pieno quarto secolo d.C. vuoi per la precarietà degli equilibri politici che preludono alla “caduta senza rumore” dell’agonizzante Impero Romano, vuoi per le difficoltà connesse all’individuazione di un retroterra culturale atto a ricevere i germi del Cristianesimo in fase di rutilante diffusione dopo la vittoria costantiniana.

Attraverso una minuziosa analisi delle coordinate e dei contenuti del dibattito pneumatologico che vede emergere, al proprio interno, Ambrogio e Gerolamo, tra loro reciprocamente contrapponentisi, la presente monografia propone, tutta intera, con testo latino a fronte, nell’edizione del Migne, la traduzione dell’opera sullo Spirito Santo opera dello stesso Gerolamo ed assumibile come una sostanzialmente fedele traduzione dell’opera omonima redatta in greco, ma perdta, di Didimo Cieco.

Un’importante occasione, dunque, di cogliere i possibili intrecci sussistenti tra fede e cultura, tra storia e politica e, infine, l’importanza del cammino interiore vissuto di persona dai primi intellettuali cristiani, in buona parte animati da uno spirito apologetico e, nel contempo, ancora affascinati dal compositus ordo verborum della tradizione classica cui, loro malgrado, continuavano pur sempre ad appartenere.


Informazioni sull'autore

Alessandro Cesareo è laureato in Lettere Classiche presso l’Università degli Studi La Sapienza, in Scienze Religiose (laurea specialistica), presso la Pontificia Università Lateranense, in Storia e Beni Culturali della Chiesa (laurea specialistica) presso la Pontificia Università Gregoriana, è anche Dottore di ricerca in Lettere Cristiane e Classiche presso la Pontificia Università Salesiana, ed in Studi sul mondo antico presso l’Università Autonoma di Madrid.

Direttore della rivista di studi classici Scholia e della rivista di letteratura italiana moderna e contemporanea Avanguardia,  già Membro del comitato scientifico della rivista di storia Nova Historica, diretta da Roberto de Mattei, è docente ordinario di Letteratura religiosa comparata, Storia della Chiesa moderna e contemporanea, di Storia delle Religioni, di Didattica, di lingua latina e di lingua greca presso l’Istituto Superiore di Scienze Religiose Fides et Ratio de L’Aquila, collegato alla Pontifica Università Lateranense.

È autore di numerose monografie e saggi, tra i quali ricordiamo: Vertendo legimus, manuale di avviamento alla traduzione latina, comprensivo di guida per il docente e di CD e sussidi multimediali per studenti e docenti, Pagine, Roma 2003; Tà Ellenikà gràfein, manuale di avviamento alla traduzione dal greco, Pagine, Roma 2004; Cicerone, Cato Maior sive De senectute (introduzione, note e commento), Pagine, Roma 2005; Collana di moduli, testo ad uso degli studenti della Scuola di Specializzazione per insegnanti della scuola secondaria (S.S.I.S), Morlacchi Editore, Perugia 2003; Professione docente, Morlacchi Editore, Perugia 2004;Un’ipotesi applicativa della legge 53: strumenti per la professione docente, Morlacchi Editore, Perugia 2006; Il Cavaliere Erardo Ognibeni: un’interessante figura di Podestà a Levico, Morlacchi Editore, Perugia 2007; Seneca, De brevitate vitae (testo critico, note, cd con lettura ed interpretazione del testo), Morlacchi Editore, Perugia 2008; Il campo, Morlacchi Editore, Perugia 2011; Storia della Bielorussia (a cura di), Perugia 2011; A. Cesareo, L’elemento religioso come fattore di sviluppo letterario e linguistico all’interno del Tardoantico: un’ipotesi di approccio storiografico, in (AA.VV.), in Miscellanea in onore di Mons. Giuseppe Molinari, Tau Editrice, Todi 2012; Egidio di Albornoz tra guerra e pace, MGC Edizioni, Roma 2012; Fede e potere. Ritratto inedito di Carlo Magno nei Gesta Karoli di Notkero Balbulo, MGC Edizioni, Roma 2012;Gran segreto è la vita. Un percorso di rilettura degli atti dell’Adelchi, Morlacchi Editore, Perugia 2013; Volui garrire aliquid: il contributo di Gerolamo e di Didimo Cieco al dibattito pneumatologico della Chiesa delle origini, Morlacchi Editore, Perugia 2013; Platone, Si ch’a mirarla intenerisce ‘l core. Luoghi danteschi in Giacomo Leopardi, Morlacchi Editore, Perugia 2013; Saggi di letteratura latina, Morlacchi Editore, Perugia 2014.


www.morlacchieditore.it 2014 | Tutti i diritti riservati
website: Attilio Scullari