Multimedia Morlacchi Varia
MULTIMEDIA
Alberto Argirò presenta il suo libro "“Lo Zen e il tiro della batteria”
Photogallery Morlacchi Varia
PHOTOGALLERY
Foto Galleria
Arcimboldo perugino - presentazione

Alessandro Cesareo
Il sentiero
 
due amici, un unico destino

Isbn: 9788860745521
Collana: Narrazioni

€ 13,00

Q Mario Coda - Alessandro Cesareo uale strada avrebbe dovuto intraprendere
Joseph per raggiungere finalmente Hans? Non ne aveva la più pallida idea, perciò domandò ad una signora anziana, che però gli diede un’informazione sbagliata, mandandolo alla vecchia ferrovia della città, ormai in disuso da anni. Allora, non perdendosi d’animo, chiese ancora ad un altro passante, ma costui lo indirizzò alla stazione di Gera Sud, non molto distante da quella centrale. Gli telefonò Hans preoccupato di non vederlo ancora, chiedendogli come mai ci mettesse così tanto tempo e se stesse bene; il suo amico, allora, prontamente lo tranquillizzò, chiedendogli di raggiungerlo alla stazione in cui
lo avevano erroneamente fatto arrivare.
Hans e Joseph, ovvero i protagonisti de Il sentiero, sono due giovani (l’uno
medico e l’altro studioso di letteratura) che, benché provenienti da esperienze
e da situazioni assai diverse, intrecciano un’amicizia assai intensa ed
autentica, nonché feconda di occasioni di crescita interiore ed intellettuale,
all’interno della quale i due vanno ulteriormente maturando la propria
identità, arrivando così a consolidare i tratti essenziali di una vera e propria
scelta di vita. Un vero e proprio mondo interiore, tra l’altro perfettamente
condiviso, è quello che i due protagonisti costruiscono insieme e, al tempo
stesso, condividono, arricchendosi reciprocamente e sperimentando, anche
nel profilarsi di alcune difficoltà, gli effetti benefici di un sentimento e di
un valore così importante, quale l’amicizia. Sullo sfondo della vicenda, il
frequente intrecciarsi di viaggi e di spostamenti, soprattutto fra l’Italia e la
Germania.
Informazioni sull'autore
“Una persona buona e generosa, un autore eccezionale, da un fluido, quanto coinvolgente stile scrittorio, un prof. invidiabile, un amico altrettanto unico e speciale…” ecco chi è Alessandro Cesareo, è docente di Storia della Chiesa presso la Pontificia Università Lateranense e specializzato in latino del Tardoantico con il seguente lavoro: Notkeri Balbuli Gesta Karoli Magni: prooemium translatio explanatio. Dottore di ricerca in Estudios del mundo antiguo presso l’Università Autonoma di Madrid, egli è anche Direttore della rivista di letteratura contemporanea Avanguardia e della rivista di studi classici Scholia e collabora con altre riviste: Nova Historica, Il Borghese, ecc. È inoltre autore di varie monografie, tra le quali ricordiamo: Vertendo Legimus, Pagine, Roma 2003 e Tà Ellenikà grâphein, Pagine, Roma 2004, testi a struttura modulare di avviamento alla traduzione del Latino e del Greco; Il bello della vecchiaia. Cato maior de senectute, Pagine, 2005. Per Morlacchi Editore ha pubblicato: Collana di moduli (2004), Professione docente (2005); Un’ipotesi applicativa della legge 53: strumenti per la professione docente (2006); Erardo Ognibeni. Un’interessante figura di podestà a Levico (2007); Seneca. De brevitate vitae (2008); Trilogia: Fausto – Martin – Segmenti e frammenti (Narrazioni) (2009); Il Campo (2011); Valery Buival, La Belarus. Un Paese al centro dell’Europa (2011); Gran segreto è la vita. Un percorso di rilettura degli atti dell’Adelchi (2013); Volui garrire aliquid: il contributo di Gerolamo e di Didimo Cieco al dibattito pneumatologico della Chiesa delle origini (2013); Si ch’a mirarla intenerisce ‘l core. Luoghi danteschi in Giacomo Leopardi (2013); Facundissime vir, potentissime senex... Coluccio Salutati a Petrarca (2014); Saggi di letteratura latina (2014); Veteres octoginta libros rettulerunt... Un’ipotesi di datazione degli Annales Maximi (2014); Gianni (2015, con Mario Coda); Diu herentem calamum… Il carteggio tra Salutati e Petrarca (2015); Notkeri Balbvli, Gesta Karoli Magni (2015); Platone. Critone (2015); Titubabat enim ingenium. Le qualità di Coluccio Salutati scrittore (2016); L’autre Moyen-Age. Le latin de l’Antiquité tardive, des Chrétiens et de l’Humanisme (2016); Immagini della povertà nel Tardoantico (2017). È, inoltre, Segretario del Centro Studi Sallustiani e fa parte della commissione di vari Certamina: Plinianum, Sallustianum e Taciteum.

Eventi

Premi e
concorsi


Morlacchi Editore - P.zza Morlacchi 7/9 - 06123 PERUGIA
Tel. 075-9660291 / Fax. 075-5725297
E-mail. redazione@morlacchilibri.com
Copyright © 2016
Website: Attilio Scullari