Multimedia Morlacchi Varia
MULTIMEDIA
Silvio Muccino legge "Non è colpa mia" - Todi 25_11
Photogallery Morlacchi Varia
PHOTOGALLERY
Foto Galleria
Pescatori del Trasimeno: le immagini
...Pubblicato....
Giancarlo Busti
Uno squarcio d'azzurro
 
1968-2018. I primi cinquant’anni della A.S.D. San Venanzo

Isbn: 9788860740070
Pagine: 90
Anno di pubblicazione: 2018
Collana: Raccontare l'Umbria. Narrazioni dai territori

€ 10,00

Ogni volta che un bambino prende a calci qualcosa per la strada, lì ricomincia la storia del calcio. Jorge Luis Borges

Uno squarcio d’azzurro è una via di mezzo fra un testo celebrativo ed un racconto a veglia con gli amici. Sollecitato a scrivere qualcosa che somigliasse a una storia del San Venanzo, non ho resistito alla tentazione, ma il tempo che avevo a disposizione era pochissimo e la responsabilità non trascurabile. Ho cominciato a metter giù delle idee e mi è venuta subito spontanea la formula che usiamo inconsciamente con il groviglio dei ricordi del passato. Più che una storia con tutte le date ed i documenti in ordine cronologico, è venuta fuori così una scorribanda fra avvenimenti e stati d’animo che danno di questi cinquant’anni uno spaccato del nostro vissuto reale. Nel racconto riaffiorano in questo modo, proprio come avviene nella memoria, aneddoti, immagini, articoli di giornale che rendono più scorrevole e leggero il viaggio a ritroso. L’accenno del titolo ai colori sociali ubbidisce invece al desiderio che i cinquant’anni della Sportiva diventino una specie di cinquanta gradazioni d’azzurro dove ciascuno, a modo suo, rivive la propria passione per il calcio e le emozioni che hanno tenuto vivo il legame con la squadra del cuore.

Non c’è sanvenanzese che alla domenica a sera, se per qualche motivo non è potuto andare alla partita, non rivolga questa domanda al primo che incontra, magari nei pressi del Bar dello Sport. È così che avviene da cinquant’anni a questa parte ogni santa domenica del campionato. Sì perché la squadra di calcio del San Venanzo dal 1968 a oggi di campionati non ne ha saltato uno e sono veramente pochi i sanvenanzesi che almeno una volta nella vita non abbiano indossato quella maglia. Certo, chi l’avrebbe mai detto allora che dopo mezzo secolo ci sarebbe stata ancora una squadra di calcio ad indossare i colori biancazzuri del San Venanzo? Ciò che oggi è diventata una specie di istituzione e un rito secondo soltanto a quello della processione del santo patrono il 18 maggio, ha di fatto una storia che sembra una leggenda e la dice lunga sull’emancipazione reale dei piccoli paesi come il nostro. Mi riferisco al cambiamento epocale che, in così poco tempo, ha rivoluzionato secoli di emarginazione, povertà e sostanziale isolamento del nostro territorio.

Informazioni sull'autore
Giacarlo Busti è nato a San Venanzo il 23 febbraio 1949. Laureatosi in Matematica e Fisica, ha trascorso nelle Scuole Superiori tutta la sua attività lavorativa, prima come insegnante e poi come Dirigente Scolastico. Ha esordito come autore nel 2005 con Teresa, cento anni di vita, un secolo di storia. Nel 2010 ha pubblicato Il pendolo della felicità e nel 2016 il saggio Dalla civiltà contadina al villaggio globale. Per l’Associazione Sportiva San Venanzo è stato giocatore, dirigente e Presidente, con venticinque anni di militanza, dal ’69 in poi. Attualmente in pensione, collabora con enti, associazioni e riviste nell’ambito della ricerca storica del territorio e coordina, insieme all’Unitre di San Venanzo, il concorso letterario “Saverio Marinelli”.

Eventi

Premi e
concorsi


Morlacchi Editore - P.zza Morlacchi 7/9 - 06123 PERUGIA
Tel. 075-9660291 / Fax. 075-5725297
E-mail. redazione@morlacchilibri.com
Copyright © 2016
Website: Attilio Scullari