Menu Newsletter
 Iscriviti alla nostra newsletter!
email


* Autorizzo il trattamento dei dati personali secondo le Privacy Policy

Giovanni Falaschi
Luigi Baldacci
 
Un grande critico del Novecento

Isbn: 9788860744821
Collana: Testi e studi di letteratura italiana

€ 15,00

Baldacci era veramente non solo un grande studioso ma un grande intellettuale, a tutto tondo, altrettanto competente d’arte figurativa (chi può dimenticare la sua casa?) e di musica come di letteratura, e non solo italiana ma anche francese: era anche questo che rendeva i suoi interventi nell’uno o nell’altro campo così densi e così antiaccademici, mai dettati dall’idea che ‘bisogna’ scrivere qualcosa su qualcosa, ma sempre e semplicemente da interesse di gusto e intellettuale, spesso direi ideologico, per quella tal cosa.Se però mi si chiede di dire in una sola parola ciò che più mi ha sempre colpito e affascinato in Baldacci, io credo che fosse il suo radicalismo - non senza spigoli si capisce -, tanto più spiccante in un paese in cui i cittadini d’ogni professione sono generalmente inclini, vorrei dire quasi condannati, agli atteggiamenti contrari alla santa radicalità, il compromesso, l’attenuazione, il dire e non dire, il non prendersi le proprie responsabilità.
Informazioni sull'autore
Già professore ordinario di Letteratura italiana presso l’Università degli Studi di Perugia, e ora docente a contratto, si è occupato di Letteratura del Cinquecento (Aretino, G.Rucellai, T.Tasso), Ottocento (Leopardi, Giusti, Guerrazzi, Carducci), e di molti autori del Novecento (Carlo e Primo Levi, Calvino, Cassola, Fenoglio, Zavattini, Pavese, Vittorini, Lussu ecc.), nonché di critici (Russo, Pintor, Baldacci ecc.); e di fenomeni d’insieme, come gli interventi della censura durante il fascismo, la letteratura resistenziale e il cosiddetto Neorealismo. Ha in progetto di occuparsi di Dante, su cui ha già pubblicato un contributo.

www.morlacchieditore.it 2014 | Tutti i diritti riservati
website: Attilio Scullari