Menu Newsletter
 Iscriviti alla nostra newsletter!
email


* Autorizzo il trattamento dei dati personali secondo le Privacy Policy

Giovanni Belardelli, Gioia Lilia Filippetti
La voce dell'altro
 


Isbn: 978008
Collana: Didattica

€ 10,00

"La presenza di alunni di provenienza straniera nelle classi, a cominciare dalle prime di scuola elementare, soprattutto nella secondaria superiore, pone degli interrogativi inquietanti sul piano didattico, volto, per ciò stesso, a facilitare l’approccio con l’universo culturale della lingua, della storia, della scienza, dell’arte e della religione come campi di applicazione della conoscenza. In un contesto siffatto l’apprendimento della lingua è fondamentale sia per assicurare una comunicazione franca e spedita tra le persone sia per comprendere i significati che la parole nasconde in relazione ai contesti d’uso e all’età del soggetto che si istruisce e va formandosi. Certamente una didattica della lingua, quindi la padronanza dei simboli significanti, ha bisogno di sollecitazioni e situazioni d’esperienza specifici, tali, cioè, da motivare l’azione e da fornire gratificazioni implicite alla persona che parla. Da dove trarre tuttavia questi elementi motivazionali? Occorre sicuramente partire da un clima affettivo all’interno del quale le operazioni si svolgono in solidarietà e in forme di cooperazione, senza discriminazioni e pregiudizi, perché tutti i soggetti coinvolti possono darsi l’un l’altro con lealtà e totalità."
Informazioni sugli autori
Giovanni Belardelli insegna Storia del pensiero politico contemporaneo presso l’Università di Perugia

Gioia Lilia Filippetti (Roma 1963) si è laureata in filologia classica nel 1986 presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”. Insegna italiano e latino nella Scuola Media Superiore. Nel 2002 si è laureata per la seconda volta in Scienze dell’Educazione presso l’Università degli Studi di Perugia, dove svolge l’attività di supervisore di tirocinio alla SSIS.

www.morlacchieditore.it 2014 | Tutti i diritti riservati
website: Attilio Scullari