Multimedia Morlacchi Varia
MULTIMEDIA
Alberto Argirò presenta il suo libro "“Lo Zen e il tiro della batteria”
Photogallery Morlacchi Varia
PHOTOGALLERY
Foto Galleria
Arcimboldo perugino - presentazione

Lucia Modugno
Vengo a prendere il caffè da te!
 


Isbn: 9788889422489
Collana: Narrazioni

€ 11,00

Giuro di dire la verità, tutta la verità, niente altro che la verità! “Che sentenza compromettente!”, penserete. In effetti, quando la adottai per un mio spettacolo di tanti anni fa, volevo “sconcertare” il più possibile il mio pubblico… ma consapevole di quella certezza: “verba volant, scripta manent”…
Ora voglio essere più prudente nel promettere. E poi, pensate sia possibile dire la verità, quella vera? Ho i miei dubbi!… Forse anche perché la rimuoviamo completamente confinandola nel nostro subconscio… o quanto meno la seppelliamo di forza in un cantuccio remoto della nostra coscienza. Oppure potremmo dirla, ma in un contesto di “eccesso”… dovremmo cioè condirla con delle spezie talmente forti, da alterarne il sapore. Solo così il lettore potrebbe venirne a conoscenza, senza crederla possibile! Ed è quello che ho fatto in alcuni, almeno, dei miei “racconti”! Lascio quindi al lettore il divertimento (o forse dovrei dire “rompicapo”?) di percepire dove ho messo da parte la verità per dare sfogo all’immaginazione o viceversa… o, se preferite, dove le spezie non sono troppo forti e fanno risaltare il vero sapore di base.
Ma c’è dell’altro! Il lettore dovrà anche intuire chi sono i “Personaggi” che non ho potuto nominare, per ovvie ragioni. Forse in alcune di queste storie non dico niente che non sia già stato detto, magari in altre salse… Sono sicura infatti che moltissimi vivono simili avventure, ma non le commentano con loro stessi più di tanto… anzi, forse col tempo non ricordano neanche d’averle vissute, oppure giusto l’occasione di raccontarle, magari per darsi importanza, se è il caso… ma certe “esperienze” scivolano loro addosso come gocce d’acqua su un tessuto impermeabile… non si soffermano cioè a cogliere quel “messaggio” o quell’“avvertimento” che vi si poteva leggere tra le righe.
Allora in questa carrellata sui generis io cerco di fare dell’autoironia, tra l’altro, di alcuni brani di vita, da me assurdamente e grottescamente vissuti. A proposito, gustate tranquilli questo “pasto”, ho aggiunto pochissime spezie!
Informazioni sull'autore
Lucia Modugno nasce a Bari, dove frequenta il Liceo classico. Si trasferisce a Roma nel 1959 e segue i corsi dell’attrice Franca Dominici.
Viene scelta da Rossellini per il ruolo della giovane partigiana ne Il generale della Rovere: a quest’interpretazione, e al successo del film, deve la prima celebrità e un invito ufficiale al Festival di Venezia, con un “corredo” di interviste e servizi fotografici.
Richiesta da Blasetti per un provino, viene scritturata dalla De Laurentiis per il ruolo della fidanzatina del soldato in Io amo tu ami. Sempre con la De Laurentiis, negli anni successivi, lavorerà in Barabba (accanto a Valentina Cortese), in Navajo Joe (con Burt Reynolds per la regia di Sergio Corbucci) e in Diabolik (al fianco di Phillip Law, Michel Piccoli, Adolfo Celi e Marisa Mell, per la regia di Mario Bava).
Intanto Mario Cecchi Gori la presenta a Dino Risi, che le offre il ruolo della moglie del pugile suonato (Vittorio Gassman) ne I mostri. L’interpretazione (e il plauso di Gassman) le valgono una parte in Se permettete parliamo di donne, sempre con Gassman, per la regia di Ettore Scola.
Lucia conosce bene inglese e francese: oltralpe lavora per J. Dellanoy ne L’amante italiana, a fianco di Gina Lollobrigida, Louis Jourdan, Daniel Gélin; a Londra, scritturata dalla Bachoo Sen nel 1967, interpreta la storia di una top model, il film Her Private Hell.
Dagli anni Ottanta si dedica con sempre maggiori energie al teatro nei ruoli di interprete, scrittore, regista e produttore, esplorando con successo il repertorio italiano e internazionale più “impegnativo”, da Plauto a Boccaccio, da Molière a Garcia Lorca, da Pirandello a Moravia.

Eventi

Premi e
concorsi


Morlacchi Editore - P.zza Morlacchi 7/9 - 06123 PERUGIA
Tel. 075-9660291 / Fax. 075-5725297
E-mail. redazione@morlacchilibri.com
Copyright © 2016
Website: Attilio Scullari